Ultima modifica: 26 marzo 2018

Percorso formativo per sfondo integratore IA “M.T. Cau” quarta parte

Percorso formativo per sfondo integratore, classe I A “M.T. Cau”

Percorso formativo per sfondo integratore IA “M.T. Cau”- seconda parte

Percorso formativo per sfondo integratore IA “M.T. Cau” terza parte

 

QUINDICESIMA LETTERINA

Il giorno 30 gennaio 2018 STELLINA scrive ai bambini e manda la lettera col postino e
puntualmente la nostra maestra Giovanna, la consegna a loro.

Ciao bambini…. Come state? Quanto tempo! Ho saputo che molti di voi sono stati assenti
perché ammalati. Mi sembra però che oggi ci siate tutti. Ho saputo, inoltre, che siete diventati
proprio bravi, che avete imparato suoni nuovi… SUONI BIRICHINI. E allora… eccomi qua sono
pronta per raccontarvi ancora un pezzetto di storia e voi siete pronti?

LA STORIA DI VALENTINO E DEI FRATELLI CHECHI

Il vento VALENTINO è con l’amico di DODO e anche lui si diverte a giocare
con l’acqua del mare. Appena vede Amalia e Ivo, li fa girare come trottole e
chiedono al vento di essere sempre più veloce, fino a creare un vortice che li
trasporta sempre più in alto. I bambini tutti felici gridano:<< Evviva! Vai veloce
Valentino, vortice ventoso! Vvvvvvvvviaaaaaaa!>>.

Valentino si diverte così tanto che li rapisce e li porta al polo nord, dove
incontrano i fratelli CHECHI, MICHELE e CHIARA, due trichechi, stringendo,
così, subito, una bella amicizia.

Vi sono piaciuti i nuovi amici di Amalia e Ivo? Bene. La prossima volta continueremo.
Mi raccomando esercitatevi con le nuove letterine e componete tante belle paroline.

Ciao bambini a presto. Sempre la vostra amica STELLINA.

GALLERIA FOTOGRAFICA

SEDICESIMA LETTERINA

Il giorno 9 Febbraio 2018 i bambini ricevono notizie da parte di STELLINA.

Ciao bambini. Come state? Tutto bene? Ho saputo che avete festeggiato il carnevale a scuola,
che bello, mi sarebbe piaciuto essere lì con voi, chissà quanto vi siete divertiti.

La nostra storia continua…

Siete pronti? Allora tutti in posizione d’ascolto.

LA STORIA DI  BEBI LA BALENA E DEL GATTO GIGI

Amalia e Ivo si ricordano che Ulisse è rimasto nella spiaggia ad attenderli.
Prontamente le foche slegano dalla boa una barchetta bianca, fanno salire
i due bambini e poi chiamano la balena BEBI per spingere la barca fino alla
spiaggia dove Amalia e Ivo ritrovano Ulisse un po’ preoccupato.
Ringraziano la balena BEBI e lei li saluta con un bel bacio.

Ulisse accompagna i due bambini al Bar << da GIGI>> sulla spiaggia.
Appena arrivati vedono il bar affollato, seduti ai tavoli ci sono: un gorilla,
un gallo con una gallina, un grillo, una gru, un gufo e una giraffa.
Tutti stanno gustando i gelati gustosi che prepara il gelataio GIGI,
un gatto goloso e gentile. Ivo adora il gelato alla gianduia,  preferisce i gusti
alla frutta, Amalia è indecisa e aspetta mentre gli altri gustano i gelati.

 Per oggi la storia è terminata, ma, vi ho mandato delle cose molto buone e molto utili .
Ciao bambini ci sentiamo presto e… mi raccomando formate tante paroline.

La vostra affezionata STELLINA.

GALLERIA FOTOGRAFICA

DICIASSETTESIMA LETTERINA

Il giorno  1 marzo 2018 arriva l’ultima   lettera da parte di Stellina e naturalmente la nostra maestra
la consegna ai bambini della classe prima della scuola Maria Teresa Cau.

Ciao bambini come state? Spero bene. Come vi ho già anticipato questa sarà l’ultima lettera,
abbiamo  quasi concluso il nostro percorso, ora siete pronti per continuare da soli, infatti siete
diventati bravissimi sia nella lettura che nella scrittura. Io sono un po’ triste perché tra un po’
non ci sentiremo più spero però di farvi un ultimo saluto alla fine dell’anno scolastico e magari
continueremo quando sarete in seconda. Ora mi raccomando tutti in posizione d’ascolto così
potrò raccontarvi l’ultima parte della storia.

STORIA DI QUA, QUE, QUI QUO

Ulisse giunge alla sommità della montagna magica e i nostri amici trovano
quattro simpatici paperi che stanno raccogliendo fiori e funghi. Sono
QUA, QUE, QUI, e QUO. Subito si presentano e iniziano a giocare allegri e beati
con tanti aquiloni mentre nel cielo blu volano tante aquile e aquilotti.

LA STORIA DI ZIA ZAIRA

Gli aquiloni e gli aquilotti, volando a zig zag, portano Amalia e Ivo
a casa della zia Zaira.

La Zia Zaira dorme tranquillamente nella poltrona, non si è accorta di nulla!
ZZZZZZZZZZZZZZZ…

Sul tavolo della cucina trovano un pacco da parte di Ulisse… lo aprono e all’interno
ci sono monete d’oro, caramelle, cioccolatini, giochi e tantissimi libri di storie avventurose.

Allora vi è piaciuta la storia di AMALIA IVO E ULISSE?

Vi mando un forte abbraccio e mi raccomando continuate ad essere sempre così bravi.

Un forte bacione la vostra affezionata

STELLINA

GALLERIA FOTOGRAFICA