Ultima modifica: 11 gennaio 2018

Percorso formativo per sfondo integratore IA “M.T. Cau” terza parte

http://www.ic1ozieri.gov.it/2017/11/06/percorso-formativo-per-sfondo-integratore-ia-m-t-cau-seconda-parte/

GALLERIA FOTOGRAFICA
Undicesima letterina

Il giorno 9 Novembre i bambini della classe prima ricevono puntualmente un’altra lettera da parte di STELLINA. Ciao bambini scommetto che mi aspettavate? Penso proprio di si. Vi voglio raccontare le fantastiche avventure dei miei amici.

LA STORIA DI H MUTA

Dopo il temporale è scesa la temperatura. Ivo e Amalia iniziano ad avere freddo. La luna, che si era nascosta tra le nuvole riappare e illumina un cartello stradale con scritto : HOTEL. I bambini salutano gli amici del bosco e Totò poi si incamminano nella strada illuminata; dopo poco compare un edificio con l’insegna “ Hotel Hurra’”. Si affrettano ed entrano. Vengono accolti con grande premura dalla signora Halima che cucina una deliziosa cenetta ; poi prepara per loro due camere calde e accoglienti.

Amalia e Ivo ringraziano Halima: “ grazie, Hotel Hurrà ha tante comodità”

ti è piaciuta la storia, lo so che siete curiosi di come finirà  ma purtroppo vi devo lasciare perché
anche io ho i miei impegni scolastici vi svelerò il seguito  nella prossima lettera.

Vi mando un grosso bacio la vostra amica STELLINA

 

Dodicesima letterina
Il giorno 23 novembre  i bambini della classe prima ricevono puntualmente un’altra lettera da parte di STELLINA. Ciao bambini scommetto che mi aspettavate? Penso proprio di si. Vi voglio raccontare le fantastiche avventure dei miei amici.LA STORIA DI PIPPO

Amalia e Ivo dormono serenamente nei comodi letti di Hotel. Al mattino vengono svegliati da PIPPO, il Tucano parlante che svolazza nei corridoi e ripete a gran voce << Pappa! Pappa Pronta>>. E’ il suo modo per avvisare che la colazione è a tavola. Tutti gli ospiti dell’Hotel  si recano nella sala per deliziarsi con pane, pizza e paste prelibate. Improvvisamente ritorna Pippo che, volando veloce,  grida: << Pericolo Pericolo!!!!!>> Tutti  si alzano preoccupati e il Tucano li invita a seguirli :<< presto, presto, pericolo pericolo>>.

Dove li porterà?

Vi è piaciuta la storia, purtroppo vi devo lasciare perché anche io ho i miei impegni scolastici ma, ci sentiremo molto… molto presto.

Vi mando un grosso bacio la vostra amica STELLINA

   
   
   
   
   
   
   
   
Tredicesima letterina
Il giorno 1 Dicembre arriva un’altra lettera da parte di STELLINA per i bambini della scuola primaria MARIA TERESA CAU  della classe prima

Ciao bambini come state? Spero bene, anche io sto molto bene anche se vi devo svelare un piccolo segreto, sono un po’ triste perché la nostra avventura sta per finire mancano ancora POCHE consonanti e poi avrete completato tutte le letterine e questo significa che vi dovrò lasciare e risentirci quando sarete in seconda già grandi e ancora più bravi.

Siete pronti? E allora tutti in posizione d’ascolto si inizia.

LA STORIA DI NONNO NINO, CAMILLO E I CECI

Pippo porta tutti nel giardino dove vive in una casettina NONNO NINO, una simpatico vecchietto amante dei fiori e dei bambini. NONNO NINO mentre raccoglieva delle rose è caduto ma fortunatamente Pippo si è accorto e quindi i nostri amici vanno da lui per aiutarlo. Il  NONNO NINO molto contento regala loro tante caramelle e fiori.

Amalia e Ivo passeggiano così nel giardino e incontrano CAMILLO un cagnolino color camomilla che infila la testa dentro lo zaino di Amalia. Camillo cerca la Ciccia ma trova solo i CECI. Ulisse lo vede e ridacchia sotto il becco.

 Ciao bambini vi devo proprio salutare ma vi prometto che vi scriverò al più presto con nuove fantastiche avventure. Vi mando un forte abbraccio la vostra STELLINA.

 
   
   
   
 
   
Quattordicesima letterina
Il giorno 21 dicembre i bambini della prima classe di MARIA TERESA CAU ricevono un’atra lettera da parte della loro amica STELLINA.

Ciao bambini, come state? State leggendo? Scrivendo?….. ma bravi . Vi sono mancata? Voi tantissimo! Allora siamo quasi alla fine … ancora qualche altra letterina e poi…. Il nostro percorso si concluderà… e si manca proprio poco. Ora mi raccomando tutti in posizione d’ascolto e….. si parte.

LA STORIA DI FIFI’ E DODO

Amalia e Ivo continuano a passeggiare nel giardino di mille colori. Si accorgono che alcuni fiori volano in aria… possibile? Ma no! Sono tante farfalle colorate che volteggiano allegre e si posano di fiore in fiore. Una di loro si presenta: <<Ciao sono  FIFI’ la farfalla felice tra i fiori>> e per mostrarsi si posa sulla mano di Amalia. Ivo la osserva e con meraviglia scopre che le ali sembrano onde di tutte le sfumature del mare: blu, azzurro, turchese, verde, celeste, smeraldo… Fantastico.

La farfalla allora chiama Ulisse che trasporta i bambini in una spiaggia dorata. Nel mare azzurro c’è DODO, il delfino che nuota e li chiama per fare il bagno con lui. I due amici si tuffano tra le onde. DODO dispettoso li schizza poi salta sopra di loro facendo allegre capriole.

Siamo quasi alla fine ora vi devo proprio lasciare. Ciao cari amici ci sentiremo presto.  Vi auguro Buon Natale e… mi raccomando durante le vacanze non dimenticate mai di leggere. Ogni giorno!!!!!

Un grande bacione la vostra amica STELLINA.